Con il termine ‘ANIMALIER’ vengono chiamate tutte quelle stampe di matrice animale: pitonato, leopardato,tigrato,tartarugato,zebrato.

Un EVERGREEN tra i più amati e detestati nella storia della moda.

Il suo ascendente ETNO-CHIC funziona sempre; con il suo carattere SEXY e un po’ FEMME FATAL è considerato uno dei capisaldi del FASHION tanto da essere definito da molti ‘THE NEW BLACK’ per la sua presenza nella moda da oltre 60 anni.

Negli anni 40 Betty Page fu pioniera dell’animalier con i suoi costumi da bagno incarnando un’icona sexy e provocante; Cristian Dior sdoganando l’immagine unicamente seducente fu il primo a usarlo sulle passarelle nel 1947 contagiando star come Marlyn Monroe.

L’animalier divenne ben presto sinonimo di eleganza: come non menzionare il cappello maculato di Audrey Hepburn del film Sciarada del 1963 firmato Givenchy.

TWU-Blog-anilamlier-1

Negli anni 70 ci fu una nuova chiave di lettura GLAM ROCK e una nuova interpretazione dell’animalier dove star della musica come Debbie Harry, i Roxy Music ne fecero una vera e propria icona di stile.

Facendo un balzo in avanti troviamo Valentino il ‘Re della giungla della moda’ , Cavalli e il suo amore per il WILD TOUCH, Dolce e Gabbana, Blumarine…

Io l’animalier l’ho interpretato come ironia,divertimento e leggerezza; uno stile STRONG di grande impatto per chi vuole osare anche in versione CASUAL per il giorno.

TWU-blog-Petit-leolard

TWA-blog-la-petit

TWA-blog-la-petit2

Ovviamente anche se il vostro film preferito fosse ‘Il libro della giungla’ attenzione a non sembrare la moglie di Tarzan e di non eccedere per non risultare volgari.

Eccezioni concesse a feste di carnevale o a tema SAUVAGE.

Vi lascio con il video ‘Roar’ di Katy Perry che ruggisce, ( in stile animalier ) sfoggiando un top maculato e una gonna di sole foglie ‘Ho l’occhio da tigre che combatte, che danza attraverso il fuoco’.

https://www.youtube.com/watch?v=CevxZvSJLk8

Un saluto a tutte le Jane della giungla metropolitana !!!!